Link utili

Nazionali

  • Associazione italiana registri tumori (Airtum): sul sito si trovano le statistiche più aggiornate sulla diffusione dei tumori nelle aree coperte dai registri, con informazioni su: incidenza, prevalenza, sopravvivenza, mortalità, trend, oltre a confronti fra i registri e confronti internazionali.
  • Ccm-screening: sul sito del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) sono disponibili pagine dedicate agli screening oncologici. I temi trattati: advocacy, comunicazione e formazione, epidemiologia ed evidenze scientifiche, aspetti legislativi e normativi.
  • Gruppo italiano screening del cervicocarcinoma (Gisci): associazione senza scopo di lucro che promuove la diffusione e la qualità dei programmi organizzati di screening del cancro del collo dell'utero su tutto il territorio italiano. Il Gisci riunisce i diversi operatori e professionalità sotto un’unica veste associativa. Ha inoltre la funzione di riferimento tecnico scientifico per gli interlocutori istituzionali a livello nazionale, regionale e locale.
  • Gruppo italiano screening colorettale (Giscor): associazione senza scopo di lucro che promuove la diffusione e la qualità dei programmi organizzati di screening del cancro colorettale su tutto il territorio italiano. Il Giscor riunisce i diversi operatori e professionalità sotto un’unica veste associativa. Ha inoltre la funzione di riferimento tecnico scientifico per gli interlocutori istituzionali a livello nazionale, regionale e locale.
  • Gruppo italiano screening mammografico (Gisma): associazione senza scopo di lucro che promuove la diffusione e la qualità dei programmi organizzati di screening del cancro dell'utero della mammella su tutto il territorio italiano. Il Gisma riunisce i diversi operatori e professionalità sotto un’unica veste associativa. Ha inoltre la funzione di riferimento tecnico scientifico per gli interlocutori istituzionali a livello nazionale, regionale e locale.
  • Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica: centro istituito nel 2008 ereditando professionalità e competenza dal Centro per lo studio e la prevenzione oncologica (Cspo) che, per oltre 40 anni, ha operato nell'ambito della prevenzione oncologica primaria e secondaria sul territorio regionale e nazionale.
  • Centro di riferimento oncologico (Cro) – Aviano: istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) per il tema dell’oncologia che si caratterizza come centro di ricerca sanitaria e ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale nel settore oncologico.
  • Istituto europeo di oncologia (Ieo) – Milano: istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) con finalità non profit. Un “Comprehensive cancer center” attivo nella ricerca, nella clinica e nella formazione. Le sezioni del sito offrono informazioni ai pazienti, al personale sanitario, ai ricercatori, oltre alla possibilità di prenotare.
  • Istituto oncologico veneto (Iov) – Padova: istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) che si propone di fornire assistenza avanzata ai pazienti e svolgere un’attività di ricerca biomedica per ottenere cure più avanzate. Il sito offre informazioni sull’attività clinica e di ricerca svolte.
  • Istituto per la ricerca e la cura del cancro - Candiolo (Torino): istituto creato dalla Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro (Fprc). La missione dell’istituto è svolgere, oltre all’attività di assistenza, anche quella di ricerca, sia di base che clinica.
  • Istituto nazionale per lo studio e la cura dei tumori – Milano: fondato nel 1925, l’istituto è stato il primo in Italia, e uno dei primi nel mondo, a occuparsi dei tumori sia sul fronte clinico che su quello della ricerca. Il sito presenta gli eventi e promuove iniziative, oltre a fornire informazioni alle varie categorie di utenti.
  • Istituto nazionale per la ricerca sul cancro – Genova: ente di diritto pubblico riconosciuto dal 1978 Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) di rilevanza nazionale per la disciplina oncologia.
  • Istituto nazionale tumori “Fondazione Giovanni Pascale” – Napoli: istituto che fornisce servizi nella diagnosi e cura delle malattie tumorali, con particolare attenzione non solo alle tecnologie e alle procedure mediche, ma ai tempi e alle modalità di erogazione di questi servizi.
  • Istituto nazionale tumori “Regina Elena” (Ire) – Roma: istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) con attività inserite nell’ambito di progetti nazionali e internazionali. L’Ire è gestito dall’ente Istituti fisioterapici ospitalieri (Ifo), che gestisce anche l’Istituto San Gallicano, specializzato in dermatologia.
  • Istituto tumori “Giovanni Paolo II” - Ospedale oncologico – Bari: istituto a carattere scientifico e di cura di diritto pubblico.
  • Istituto oncologico romagnolo (Ior): organizzazione di volontariato nata nel 1979 allo scopo di affiancare le strutture pubbliche nella lotta contro il cancro. Sul sito sono disponibili informazioni su eventi promossi dall’organizzazione, consigli per diventare volontari e informazioni di vario genere per il malato oncologico.
  • Centro di riferimento per l’epidemiologia e la prevenzione oncologica in Piemonte (Cpo): istituito dalla Regione Piemonte nel 1995 ha tra i suoi obiettivi la ricerca del rischio cancerogeno nell'ambiente di vita e di lavoro. Fondamentale anche il supporto metodologico che il Cpo fornisce alle Aziende sanitarie regionali per la pianificazione e l'attuazione di interventi di prevenzione primaria e secondaria, per la valutazione dell'efficacia di programmi di screening per i tumori e l'impatto di programmi di prevenzione primaria rivolti alle persone e all'ambiente di vita e di lavoro.
  • EpiCentro e screening: pagine di EpiCentro, sito del Centro nazionale di epidemiologia Cnesps-Iss dedicate agli screening oncologici. Consulta anche: gli argomenti di salute screening oncologici e infezioni da Hpv, le discussioni su screening e comunicazione e screening e cancri intervallo.
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome: costituita a Pomezia nel 1981, permette di coordinare dal punto di vista politico i presidenti e le attività delle giunte delle Regioni e delle Province Autonome. È, infatti, la sede ufficiale della interlocuzione istituzionale interregionale. In questa sede vengono predisposti i documenti che poi - nella loro veste definitiva - sono presentati e illustrati al Governo nelle riunioni della Conferenza Stato-Regioni e della Conferenza Unificata.
  • Ccm: Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) è un organismo di coordinamento tra il ministero della Salute e le Regioni per le attività di sorveglianza, prevenzione e risposta tempestiva alle emergenze.
  • Istituto superiore di sanità (Iss): organo tecnico-scientifico del servizio sanitario nazionale, che svolge funzioni di ricerca. Il sito offre informazioni sull’organizzazione in dipartimenti e centri, sulla formazione all’interno dell’istituto, sulle pubblicazioni e sulle iniziative promosse dall’Istituto.
  • Hpv e ministero della Salute: sezione del sito web del ministero della Salute dedicata alla vaccinazione contro il Papilloma virus.

Internazionali

  • European randomized study of screening for prostate cancer (Erspc): il più grande studio randomizzato per lo screening del tumore alla prostata in Europa. L’obiettivo è fornire consigli, basati sull’evidenza scientifica sull’utilità dei programmi di screening.
  • Ademas (Association pour le dépistage des maladies du sein) - Francia: associazione per l’individuazione delle malattie del seno è un’associazione non profit con sede in Francia che raggruppa professionisti coinvolti nella campagna di screening oncologico al seno.
  • Icelandic cancer society - Islanda: associazione volontaria nazionale, con 22 divisioni regionali e 15 gruppi di supporto al paziente sparsi sul territorio nazionale.
  • BreastCheck website - Irlanda: programma per lo screening del cancro alla mammella finanziato dal governo irlandese, che invita donne tra i 50 e i 64 anni di età a sottoporsi a una mammografia gratuita ogni due anni.
  • Cancer registry of Norway - Institute of population-based cancer research - Norvegia: cominciato nel 1951 è il più vecchio registro nazionale dei tumori nel mondo.
  • Programas de Cáncer de Mama - Spagna: i programmi di individuazione precoce del cancro alla mammella in Spagna hanno avuto origine nel 1990. Attualmente la copertura territoriale è quasi totale, con il 90% della popolazione bersaglio coinvolto in un programma di screening.
  • Nhs Cancer screening programmes - Regno Unito: il sistema sanitario nazionale del Regno Unito propone lo screening di tre tipologie di tumore (alla mammella, alla cervice uterina e al colon-retto). Non esiste un vero e proprio programma organizzato per lo screening del tumore alla prostata, ma vengono comunque fornite informazioni importanti su questo tipo di neoplasia attraverso il sito web.
  • Cdc: Colorectal Cancer Control Program: pagine del sito dei Cdc di Atlanta dedicate al programma di screening per tumori di origine colo rettale “Colorectal Cancer Control Program (Crccp)”. Il progetto prevede la distribuzione di fondi per la diagnosi precoce del cancro colorettale in soggetti compresi tra i 50 e i 64 anni d’età privi di un’assicurazione sanitaria adeguata.
  • Hpv e Cdc: pagine web dei Centers for disease control and prevention (Cdc) americani sul papilloma virus. Interessante divisione dei materiali in tre sezioni rivolte a tre target diversi: utenti generali, operatori sanitari e media.
  • Hpv e Oms: pagina web dell’Oms dedicata all’Hpv. Una sintetica ed esaustiva spiegazione della malattia e link di approfondimento.