•  
  •  

Rapporto sul 2019

Il Rapporto Ons sul 2019 è disponibile in versione dinamica nelle pagine del sito dedicate (Rapporto Ons sul 2019) e in versione scaricabile (pdf.1,9 Mb).

Dati e commenti mostrano l’andamento dei tre programmi di screening fra il 2013 e il 2019 e sono accompagnati dall’approfondimento della sorveglianza di popolazione Passi. 

Più di 13 milioni di inviti e oltre 5 milioni e mezzo di test sono stati eseguiti nel 2019.

In sintesi nel 2019 fra l’80 e il 90% della popolazione italiana in età target per lo screening mammografico e per quello cervicale è stata regolarmente invitata. Entrambi questi programmi hanno registrato nell'anno di riferimento una flessione nell'adesione rispetto ai bienni precedenti che potrebbe essere in parte spiegata dall’emergenza pandemica (l’adesione è stata calcolata al 30 aprile; il primo lockdown serrato si è verificato nei mesi di marzo e aprile 2020).

Per quanto riguarda il mammografico, nel biennio 2017‐2018, l’adesione grezza all’invito tende a calare lievemente dal 55.5% al 54.8% rispetto al biennio precedente. Nel 2019 il valore si abbassa ulteriormente al 53.7%, registrando rispetto all’ultimo biennio un calo del 2%. Per lo screening cervicale la proporzione di donne che ha aderito all'invito è passata dal 40,1% al 38,5%.

Il 75% della popolazione italiana in età target per lo screening colorettale è stata regolarmete invitata. L’adesione all’invito è risultata di poco superiore al 40% con differenze marcate in base alle macro‐aree geografiche. L’adesione all’invito è stata maggiore al Nord (49%). intermedia al Centro (35%) e inferiore al Sud (26%).