Ricerca

È stato pubblicato su Bmj Open uno studio italiano sulle differenze geografiche e socioeconomiche nella diffusione di Pap test e mammografia in Italia.
La ricerca si basa sulle interviste condotte da Istat e Ons su un campione nazionale rappresentativo di donne fra i 25 e i 64 anni per il Pap test e fra i 50 e i 69 per la mammografia. L’analisi mostra come l’adesione a queste misure sia legata a un alto livello di istruzione, a comportamenti sani, all’essere ex fumatori ed essere italiani piuttosto che stranieri. Le forti differenze geografiche osservate sono state per lo più spiegate in relazione alla copertura degli inviti a programmi di screening.

È disponibile l’articolo integrale in inglese: “Geographical and socioeconomic differences in uptake of Pap test and mammography in Italy: results from the National Health Interview Survey” (pdf. 1,40 Mb).