•  
  •  

Adolopment

Le Linee guida per gli screening oncologici forniscono uno strumento per orientare l’organizzazione, la gestione e l’implementazione dei programmi a livello nazionale. Per metterle a punto si intrecciano due processi:

  • A livello nazionale il percorso è regolamentato dalla cosiddetta Legge Gelli (n° 24/2017), che istituisce un elenco delle società e associazioni scientifiche accreditate all’emanazione di Linee guida negli ambiti di competenza, spingendo alla cooperazione tra società che si occupino di temi affini nella produzione di raccomandazioni univoche per tutti gli attori coinvolti in un percorso clinico, diagnostico e in programmi di popolazione. La legge, inoltre, uniforma le modalità di lavoro e pubblicazione attraverso il portale del Sistema nazionale per le Linee guida (SNLG), gestito dall’Istituto Superiore di Sanità.
     
  • Le Linee guida per gli screening sono inoltre il frutto di un processo di adolopment di raccomandazioni europee, discusse e adottate oppure implementate in base al contesto specifico di applicazione, come raccomandato anche dal Centro Nazionale per l’Eccellenza Clinica, la Qualità e la Sicurezza delle Cure (CNEC).