•  
  •  

Documento indicatori

Pubblichiamo il Documento intersocietario per la definizione degli indicatori degli screening oncologici (pdf. 1.48 Mb)

Come avevamo anticipato, il documento, frutto della collaborazione fra Ons e Gisma, Gisci e Giscor, propone delle linee di indirizzo condivise tra le tre società per la progettazione, stesura e comunicazione dei Manuali indicatori per lo screening dei tumori della mammella, colon-retto e cervice. L’obiettivo del gruppo di lavoro è stato quello di proporre una metodologia rigorosa, trasparente e al contempo flessibile per garantire un aggiornamento costante degli indicatori alla luce dei cambiamenti del quadro epidemiologico, delle tecnologie e dei protocolli di screening.

In questo senso, come già emergeva in un’intervista a Silvia Deandrea sul sito del Gisma, la metodologia proposta può anche essere uno strumento facilitante per la ricezione e l’adattamento degli indicatori prodotti in ambito europeo. Inoltre, in questa fase post-emergenziale il gruppo di coordinamento (che è costituito da nove esperti nominati da ciascuna delle tre società scientifiche e i referenti nazionali per le tre survey Ons, ed è preliminare alla nomina di tre panel di esperti, divisi per mammella, colon e cervice) sta lavorando alla possibile definizione di indicatori per la ripresa dei programmi.

La struttura del documento

Diviso in sette capitoli, corredati da box di approfondimento, tabelle e flow-chart, il documento approfondisce:

- Il framework concettuale che identifica tre livelli di indicatori (quelli di contesto, di processo e di valutazione), sei dimensioni della qualità, quattro macro-processi (invito, test, approfondimento e diagnosi, trattamento e follow-up, monitoraggio della qualità).
- Gli attori che devono essere coinvolti nelle varie fasi, secondo modalità definite e ciascuno con compiti specifici.
I metodi per la selezione degli indicatori, che devono rispondere nella fase di selezione finale a parametri di comprensibilità, rilevanza e fattibilità.
I metodi della definizione degli standard attesi, per ciascun indicatore va definita infatti la tipologia di standard e se per questo si possa identificare una soglia unica oppure una direzione del miglioramento.
-
 Le modalità di presentazione degli indicatori, a livello di worksheet e di pubblicazione.
Le modalità di identificazione delle fonti di informazione da utilizzare nella raccolta dei dati necessari per il calcolo degli indicatori e i criteri di raccolta degli indicatori a livello nazionale.