•  
  •  

Commenti

Questa sezione del sito è destinata a raccogliere documenti e commenti sulle linee di indirizzo e le attività dell’Osservatorio e più in generale sul mondo degli screening oncologici.

2019

  • Il Gisci ha ottenuto l’approvazione dell’Istituto superiore di sanità a lavorare alle nuove Linee guida condivise per la prevenzione del cancro della cervice uterina. Lo stato dei lavori nel commento di Paola Garutti e Paolo Giorgi Rossi.

  • L’Osservatorio Nazionale Screening, in collaborazione con Gisma, Gisci e Giscor, ha dato l’avvio ad un gruppo di lavoro che ha l’obiettivo di produrre linee di indirizzo condivise per la stesura dei Manuali indicatori per lo screening dei tumori della mammella, colon retto e cervice. Il commento di Silvia Deandrea.

  • Si apre la riflessione sulle modalità di pianificazione di un programma di screening polmonare, in seguito al “Workshop per lo screening polmonare”, organizzato lo scorso 17 gennaio dal Ministero della Salute e ai risultati del Summit internazionale di Oncologia a Toronto a settembre 2018. Il commento di Marco Zappa.

  • È stata pubblicata parte delle nuove Linee guida europee per lo screening mammografico. La produzione del documento si inserisce, insieme ai lavori per lo Schema di certificazione della qualità tecnica dei programmi, nella European Commission Initiative on Breast Cancer, iniziativa nata nel 2012 sulla base delle sollecitazioni del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione europea per combattere le persistenti diseguaglianze nell’incidenza e nel percorso di diagnosi e cura del cancro della mammella:
    L’articolo curato da Silvia Deandrea, Gisma - Recommendations from the European Breast Guidelines - e il commento di Paolo Giorgi Rossi, Guidelines Development Group - Quality Assurance Scheme Development Group: il rischio di un’occasione perduta – fanno il punto sulle novità e il processo di costruzione di questi importanti progetti.
    L’aggiornamento delle Linee guida europee per lo screening mammografico presenta elementi di rottura e punti di continuità nelle indicazioni sull’età di adesione e l’intervallo ideale. Il commento di Paolo Giorgi Rossi.
    La comunicazione entra a far parte in maniera strutturata delle Linee guida europee per lo screening mammografico, fornendo indicazioni utili per i programmi e la ricerca. Di Livia Giordano.

2015

2014

2013

2011 

2006