•  
  •  

Screening e Covid-19

L’epidemia di Covid-19, la malattia da nuovo coronavirus (SARS-CoV-2), ha imposto una riorganizzazione progressiva dei sistemi sanitari regionali in Italia, impattando anche sui programmi di screening oncologico. L'Osservatorio nazionale screening segue l'evolvere della situazione e apre a una serie di riflessioni sulla gestione dei programmi durante e dopo l'emergenza:

4 maggio 2020. Screening e Covid-19: il quadro regionale delle riaperture. Come avvenuto durante la fase di chiusura, l'Osservatorio nazionale screening monitora la riapertura progressiva dei programmi di screening, raccogliendo le delibere regionali.

29 aprile 2020. Raccomandazioni ONS per la riapertura dei programmi di screening.  Il confronto con i coordinamenti di screening delle Regioni e delle Province autonome ha permesso di formulare le raccomandazioni per la riapertura dei programmi di screening che dovranno essere aggiornate in funzione dell’andamento epidemiologico e delle indicazioni degli Enti preposti. Consulta e scarica il documento completo in formato pdf.

25 marzo 2020. Pensando allo screening, dopo il coronavirusLa pagina ospita le riflessioni su gli screening oncologici potrebbero e dovrebbero essere al termine dell’emergenza. I commenti:

23 marzo 2020 (ultimo aggiornamento). Screening e Covid-19: il quadro regionale. Una rassegna delle delibere assunte a livello regionale durante la fase emergenziale che mette in luce le tendenze nella fase di riorganizzazione.

10 marzo 2020. La macchina dello screening di fronte all'emergenza.  Marco Zappa e Silvia Deandrea riflettono sui criteri di rilevanza e la possibilità di gestione del rischio nei programmi di screening di fronte alla riorganizzazione progressiva dei sistemi sanitari regionali in piena emergenza. 

17 marzo 2020. Rete della sicurezza delle cure e del rischio sanitario. La Sub Area Rischio Clinico della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha pubblicato "Il contributo della Rete della sicurezza delle cure e del rischio sanitario per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19".